Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for maggio 2012

Un istituto virtuale che sviluppera’ la collaborazione scientifica tra l’Italia e la Cina in un settore in cui il nostro paese e’ all’avanguardia nel mondo.  L’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (INFN) e l’Istituto per la Fisica delle Alte Energie (IHEP) di Pechino hanno ratificato, in un incontro a Roma, il loro protocollo di accordo per la ricerca e per la formazione dei giovani. Una collaborazione che entrera’ nell’agenda del prossimo viaggio del ministro Profumo in Cina a giugno.
  L’insieme delle concrete iniziative comuni costituira’, appunto, una sorta di Istituto virtuale unico di ricerca: anche per questo un italiano andra’ a Pechino, presso l’IHEP, a rappresentare stabilmente l’INFN e coordinarne i rapporti con gli omologhi cinesi. L?incontro di Roma ha messo in luce il forte interesse cinese a realizzare esperimenti congiunti su neutrini e materia oscura ai Laboratori del Gran Sasso e da parte italiana un analogo interesse per il laboratorio cinese di Dayabay. Si collaborera’ anche sulla fisica degli acceleratori e il computing (approfondendo il lavoro comune che si sta gia’ facendo sulla GRID). La collaborazione continuera’ anche su esperimenti gia’ avviati come ARGO (che si trova sull’altopiano tibetano) e AMS, il rivelatore di raggi cosmici che e’ stato portato un anno fa sulla Stazione Spaziale Internazionale.
  Un discorso a parte riguarda la formazione, sia per i giovani dottorandi che per il post-doc. INFN e IHEP hanno gia’ scambi di giovani ricercatori (sono presenti ad esempio giovani cinesi ai laboratori di Frascati e del Gran Sasso), ma i due istituti vogliono approfondire questo impegno comune, utilizzando per questo anche il neonato Gran Sasso Science Institute, la nuova scuola sperimentale di dottorato internazionale di cui l’INFN e’ il soggetto attuatore.

Fonte: www.agichina24.it

Annunci

Read Full Post »

L’Area Liangjiang della Municipalità di Chongqing è stata costituita nel 2010 come nuova are di sviluppo industriale e di ricerca nel settore biomedicale. Risulta la terza area di sviluppo in Cina dopo la Nuova Area Pudong di Shanghai e la Nuova Area Binhai di Tianjin.

Il 25 aprile la Municipalità di Chongging ha stipulato un accordo con un gruppo di sei rinomati esperti internazionali e domestici guidato da K.Barry Sharpless, insignito del premio Nobel per la chimica nel 2001, per creare nell’area Liangjiang un piano di sviluppo nel settore medicale e dell’industria della salute. In particolare dovrà essere predisposto un sistema di supporto per la valutazione tecnologica per il trasferimento in loco di tecnologie innovative, investimenti rispondenti agli standard di entrata sul mercato e di gestione manageriale per permettere alle società insediate competitive sul piano globale.

Il team di esperti supporterà inoltre il piano di sviluppo per nuove medicine adatte sia per il mercato cinese che per quello internazionale in modo da rendere solide le fondamenta della locale industria biomedicale.

L’obiettivo che si intende conseguire nel periodo 2012-2015, 12° Piano quinquennale, è quello di realizzare un fatturato industriale di circa 50 miliardi di RMB (circa 7,9 miliardi di USD).

Fonte ACCADEMIA EURASIA

Read Full Post »