Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for 3 dicembre 2008

RICCIONE – Deve iniziare l’ora del fare. Lo ha affermato Vasco Errani, presidente della Regione Emilia-Romagna, al termine della conferenza regionale sul turismo di Riccione, che nota come sul turismo ci sia ancora da abbattere una barriera culturale, visto che molto spesso “dobbiamo spiegare cos’e’ il turismo a decisori e persino a rappresentanti che con troppa facilita’ si adagiano sull’esistente”. Poi il ‘governatore’ chiede a Enit un’azione forte su mercati emergenti come Cina e India.

 Per Vasco Errani è arrivato il momento di varare una nuova legge quadro sul turismo, a partire dalle esperienze positive e che funzionano (come in alcune aree dell’Emilia-Romagna); una legge che dovrà

basarsi però “su cosa fa lo Stato per il turismo, ma su cosa fanno tutti i soggetti per l’obiettivo turismo Italia”, ammonisce Errani.

L’Enit – esorta Errani – faccia un progetto su India o Cina” o su altri mercati “e metta il 50% e chieda alle regioni che vogliono partecipare di mettere il resto e agli operatori di commercializzare”, sprona il Governatore dell’Emilia-Romagna. Per fare questo, dice Errani “non serve la legge nazionale ma basta deciderlo”. Pur consapevole della situazione di crisi, Errani ritiene che del resto “in ogni crisi, per quanto strutturale, si aprono nuove opportunita’” e per questo “dobbiamo lavorare su piu’ fronti”.

 Prima di tutto sulla qualita’ dell’offerta sia quella “ricettiva che del territorio”, un punto su cui, dice Errani, “abbiamo fatto grandi passi avanti”. Non a caso cita dei “non luoghi” che fino a poco tempo fa non c’erano come il Palacongressi di Riccione e quello che tra poco si aprira’ a Rimini.

Fonte: www.romagnaoggi.it

Annunci

Read Full Post »